Valle di Cogne

Val di Cogne

Valle di Cogne
CC Franco Pecchio

Forse la valle più importante tra quelle abbracciate dal Parco Nazionale del Gran Paradiso. Una delle aree naturalisticamente più interessanti della Valle d'Aosta e dell'Arco Alpino. Un'importantissima area turistica sia nei mesi invernali che in quelli estivi.

Cogne e la sua valle sono meritatamente una delle zone più famose e frequentate delle Alpi. Le piste da sci, attraggono decine di migliaia di appassionati ogni anno, e hanno reso la cittadina di Cogne il capoluogo del Parco del Gran Paradiso. Ma la vera identità della vallata sta nella varietà degli ambienti, resa possibile dalle sue tante valli laterali che si incuneano in direzioni diverse, ognuna con una propria identità precisa e una bellezza particolare e sempre diversa.

Valnontey

Nota nella zona per essere patria dei camosci, la Valnontey si incunea direttamente verso le cime più belle della zona. È da qui che si godono i migliori panorami in assoluto del Gran Paradiso, con i suoi quattromila metri di altezza, e del Ghiacciaio della Tribolazione, forse il più bello in assoluto dal punto di vista paesaggistico. Oltre che uno dei più amati e odiati dagli alpinisti, come testimonia il suo nome, frutto di fatiche e passioni per la montagna. La Valnontey è semplicemente bellissima, un lungo serpente verde che corre verso il bianco perenne dello spettacolare massiccio montuoso.

Vallone di Grauson

Il Vallone di Grauson si separa dalla vallata principale e corre verso nord, in direzione del monte omonimo. La zona è una delle aree più importanti in assoluto per quanto riguarda la biodiversità alpina, la conservazione del patrimonio vegetale. Una ricchezza della flora studiata e tutelata dall'ente parco, resa possibile dalle particolari condizioni idrografiche e geologiche del vallone. Nel percorso dalla frazione Gimillan al Lago Coronas, si sussegue una varietà di habitat sempre diversi, che ospitano specie rare segnalate in pochissime altre zone d'Italia. Dalle piccole paludi d'alta quota, alle prterie alpine del fondovalle, dai laghetti ai piedi del grauson, alle frequenti sorgenti naturali. Una ricchezza di piante e di fiori peculiare, che impreziosice uno dei paesaggi più preziodi della Valle d'Aosta.

Vallone dell'Urtier

Se siete in cerca di un'incontro con gli animali selvatici che abitano il Parco del Gran Paradiso, il Vallone dell'Urtier è la vostra meta elettiva. Nello splendido panorama, che riserva in lontananza la sorpresa delle cime del Monte Bianco, impreziosito dai bei laghetti del Pontac e del Pontonet e dalle splendide fioriture d'alta quota dei suoi prati, vivono infatti gli stambecchi. I sovrani del Gran Paradiso, simbolo della zona. Non sarà raro avvistare anche le maestose aquile e i gipeti, i curiosi Avvoltoi Barbuti delle Alpi.