Terme

Terme in Val d'Aosta

Pré-Saint-Didier
© Terme di Pré

Uno dei tesori più preziosi, nascosti tra le rocce dei monti della Valle d'Aosta, è l’acqua. Quella delle sorgenti, dalle proprietà benefiche, originate dai loro lunghi riposi e dai corsi tortuosi nel cuore della terra. Ecco perché è la meta ideale per una vacanza o un weekend all’insegna del relax e del benessere.

Oltre a un gran numero di spa e hotel benessere, in Valle d’Aosta si trovano due località termali molto diverse tra loro: due volti del turismo valdostano, due occasioni ugualmente preziose di viziarsi, in estate o in inverno, abbandonandosi alle carezze dell’acqua che scorre tra le vette più alte d’Europa.

Terme di Pré-Saint-Didier

Sono rifiorite da poco, le terme di Pré-Saint-Didier. Meta di un turismo affezionatissimo e illustre durante il diciannovesimo secolo (persino la famiglia reale italiana ne era cliente fissa), lo storico stabilimento è stato ristrutturato negli ultimi anni ed è tornato ad offrire ai suoi visitatori tutti i vantaggi della sua felice posizione geografica.

Innanzitutto le acque termali: le sorgenti sgorgano a una temperatura di trentasette gradi nella grotta ricavata dall’Orrido di Pré-Saint-Didier, una vertiginosa ferita verticale nella roccia, erosa nei secoli dal corso della Dora di Vernay. Ne scaturisce un’acqua ricca di ferro e di silici, di acidi arsenicali e carbonato di calcio, dalle proprietà tonificanti e antireumatiche. Il centro è organizzato secondo persorsi specifici, combinazioni di trattamenti a diverse temperature che si snodano lungo le diciotto tappe dello stabilimento. Oltre ai benefici naturali delle acque termali, ci sono massaggi rilassanti e terapie con olii essenziali naturali, messi a disposizione da uno staff esperto e capace.

Ma Pré-Saint-Didier non è solo terme. E’ anche paesaggi meravigliosi. Dalle ali e dalle vasche all’aperto, si gode un panorama semplicemente splendido del Monte Bianco, che si staglia proprio di fronte all’abitato della cittadina, sul versante opposto della valle. Imperdibile l’esperienza delle vasche calde nei mesi invernali: godersi il paesaggio innevato del Bianco coccolati dal tepore dell terme. Per gli appassionati di sci, poi, la vicinanza delle piste di La Thuile è semplicemente irresistibile. Una delle migliori località per gli sport invernali di tutta la Valle d’Aosta a pochi chilometri dal meraviglioso relax delle terme.

Terme di Saint-Vincent

Nella parte orientale della Valle d’Aosta, a un passo dalla bellissima Val d’Ayas e dalla Valtournenche, Saint-Vincent ha molte ragioni per essere una meta turistica ambita. Innanzitutto è la sede del Casinò della Vallée, uno dei più importanti casinò d’Italia, luogo di interesse per tutti gli appassionati del genere. È una cittadina graziosa e tranquilla, in una delle aree valdostane dove sopravvivono le vestigia delle antiche strade di epoca romana e a un passo dai castelli medievali e rinascimentali, come il castello di Ussell, che domina la vicina Chatillon. Gli appassionati dello sci scopriranno invece che Cervinia, enorme e spettacolare comprensorio invernale, si trova a soli trenta minuti circa di automobile.

E poi, in estate, ci sono le terme, che quest’anno hanno riaperto il 6 Maggio. Frequentatissime sin dall’Ottocento e dall’ininterrotta tradizione di accoglienza, le terme si sono rinnovate nell’offerta di recente, aggiungendo nuovi trattamenti idro-fango-termali e impegnandosi a proporre ai clienti trattamenti a 360°, con uno sguardo che abbraccia la cura del corpo e il bio benessere in generale. Nuove proposte che si affiancano alle proprietà benefiche naturali delle acque di sorgente. Famose per le proprietà curative della pelle (da quelle utili per la bellezza e distensione alle terapie per psoriasi e dermatiti), le acque di Saint Vincent sono anche potabili e hanno effetti benefici su tutto l’apparato digerente.