Pré-Saint-Didier

Pré-Saint-Didier

Pré-Saint-Didier
© Terme di Pré

Incastonata nella Valdigne, conca naturale ai piedi del Monte Bianco nell’alta Valle d’Aosta, Pré-Saint-Didier è una cittadina turistica di quasi 1000 abitanti, i saint-didierins, che si esprimono comunemente nel dialetto valdostano, il patois. A 6 Km a sud di Courmayeur, il borgo si estende a 1004 metri di altitudine in uno scenario naturale fatto di sorgenti di acqua termale, montagne imponenti, cascate, torrenti e verdi pendii. Qui la vita all’aria aperta è una costante, sia d’estate che d’inverno, perché a Pré-Saint-Didier è la natura la vera protagonista. Anche se non mancano le attrazioni più di tendenza.

Il borgo di Pré-Saint-Didier

Nel piccolo e accogliente centro, un tempo stazione romana lungo la Via delle Gallie, spicca tra le tipiche abitazioni in legno dai tetti aguzzi, il campanile romanico della Chiesa di San Lorenzo, uno dei più antichi della regione valdostana (XI secolo). In località Verrand, da vedere il Grand bâtiment, antica casa simile a un castello decorata con elementi gotici. Dal borgo, che ogni 30 dicembre ospita la rinomata Fiera dei ghiacciai, mostra-mercato di artigianato, si gode una vista aperta sulle cime circostanti oltre che, in lontananza, sulla catena del Monte Bianco. Ma lo spettacolo più suggestivo è quello dell’Orrido del Verney, cascata naturale scavata nella roccia dalla forza delle acque della Dora di Verney, affluente di destra della Dora Baltea che lambisce il centro abitato. Un sentiero nel verde e una recente passerella a 160 metri di altezza, sovrastano la gola dell’Orrido regalando un panorama unico.

Sport e attività all’aria aperta

L’ambiente che circonda la cittadina consente molte attività a contatto con la natura. Dagli sport invernali a quelli per ogni stagione, a Pré-Saint-Didier si può praticare sci alpino, sci nordico, snowboard, passeggiate sulla neve con le racchette ma anche parapendio e pesca nella riserva dell’Orrido. E ancora, canoa, rafting e kayak sulle acque della Dora Baltea e percorsi di varia difficoltà nel Parco Avventura Mont Blanc (impedibile la passeggiata sugli alberi). Gli appassionati di sci potranno inoltre raggiungere in pochi minuti i comprensori di Courmayeur e La Thuile, mentre chi è in cerca di relax potrà godere dei trattamenti del famoso centro termale del paese.

Le terme di Pré-Saint-Didier

Le sorgenti di acqua calda di Pré-Saint-Didier, che sgorgano nel cuore della cascata dell’Orrido, sono note fin dai tempi dei romani. Iniziarono però a essere frequentate solo nel Seicento e con la realizzazione dello stabilimento termale nel 1838, divennero famose in tutta Europa e oltre. Non a caso nel XIX secolo la cittadina era nota come Pré-Saint-Didier-les-Bains e per oltre 100 anni i Savoia si concessero in questo luogo lunghi soggiorni. Il recente restauro, e un periodo di 30 anni di inattività, mostrano oggi il centro termale come un elegante edificio che coniuga lo stile originario alle più avanzate attrezzature in materia di benessere che consentono oltre 40 pratiche, anche all’aperto. E infine, attiguo al centro termale, il casinò, ulteriore proposta locale.

Come arrivare a Pré-Saint-Didier

In auto: Pré-Saint-Didier è facilmente raggiungibile tramite l’autostrada A5 che conduce a Courmayer e prosegue per il tunnel del Monte Bianco (a 18 Km dalla cittadina).
In treno: a poche centinaia di metri dal centro, si trova la stazione del paese, capolinea della ferrovia Aosta-Pré-Saint-Didier.
In aereo: l’aeroporto più vicino è quello di Aosta-Corrado Gex, 38 Km a est da Pré-Saint-Didier.